Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Firmato a Prato il protocollo d’intesa per il lavoro sicuro

gennaio 29 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

E’ stato firmato il 28 gennaio il Protocollo d’intesa per il lavoro sicuro tra gli ordini e i collegi professionali e le associazioni di categoria di Prato. Per la prima volta viene stretta un’intesa tra tutte le forze economiche della città con la regia delle istituzioni, Regione Toscana e Comune di Prato, per dire no all’illegalità e alla concorrenza sleale e sì alla sicurezza sul lavoro e ad un sistema Prato che significa da secoli professionalità, rispetto delle regole, creatività e impegno.

“L’unico sistema Prato che conosciamo -spiega il sindaco Matteo Biffoni-è quello riunito qui, fatto di persone che si impegnano e lavorano nella cornice della legge. Questa città non ha chiuso gli occhi di fronte a tragedie come quella del Teresa Moda e non si girerà dall’altra parte per far finta di niente. Faremo fronte comune contro chi vuole agire al di fuori delle regole”.

Con l’occasione sono stati presentati anche i dati relativi alle attività di controllo dal 1° settembre al 31 dicembre del nucleo regionale contro l’illegalità nei luoghi produttivi coordinato da Renzo Berti: in quest’arco temporale sono state controllate 1.096
imprese, a fronte delle 1.056 preventivate nel programma di ispezioni (entro il 2016 di arriverà a 7.700), di cui 427 a Prato. Di queste ultime solo il 20% è risultato in regola (85) e l’80% no (335), mentre nelle aree di Empoli e Firenze la percentuale di regolari registrata è maggiore.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Firmato a Prato il protocollo d'intesa per il lavoro sicuro";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.