Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

I pratesi a Milano Unica: l’andamento del settore tessuti e le aspettative delle imprese

febbraio 2 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

Sarà particolarmente partecipata dalle imprese del distretto pratese questa edizione invernale di Milano Unica, in apertura il 6 febbraio. Le 53 aziende presenti non sono le 80 dell’edizione di luglio – che, essendo dedicata all’invernale, è particolarmente congeniale ai lanifici del distretto di Prato – ma presentano comunque un incremento rispetto alle 41 del corrispondente appuntamento del 2017.

“Un segnale, anche questo, che Milano Unica piace e interessa alle imprese di Prato – commenta Francesco Marini, coordinatore del Gruppo produttori di tessuti della sezione Sistema moda di Confindustria Toscana Nord -. La fiera è molto cresciuta negli anni. Ha compiuto anche scelte coraggiose come l’anticipo a luglio dell’edizione estiva: una risposta ai cambiamenti nei modelli di distribuzione dei nostri clienti e un elemento identitario forte per la fiera, che si è data  una collocazione ideale per i tempi di scelta della moda maschile e per le pre-collezioni femminili. Questa disponibilità a mettersi in discussione e ad adeguarsi ai cambiamenti ha pagato: Milano Unica è oggi un riferimento fieristico importante e una vetrina fondamentale per i tessuti italiani e non solo per questi.”

Le imprese produttrici di tessuti si interfacciano con mercati complessi, che vedono nuovi potenziali clienti che applicano criteri di scelta spesso molto diversi dal passato e dai grandi nomi conosciuti. Sono anche soggette a richieste dei clienti su sostenibilità e standard qualitativi sempre più stringenti, che impongono nuovi costi alle imprese. Un’altra incognita viene dagli effetti sulla filiera delle nuove norme che limitano per rifinizioni e tintorie le agevolazioni sui costi energetici. Il tutto in un contesto difficile per l’incremento dei prezzi delle materie prime tessili e per una situazione valutaria che penalizza i listini in dollari. C’è grande attesa, quindi, per gli esiti delle fiere di questo mese: dopo Milano Unica, il 13 sarà la volta di Première Vision.

“Il contesto in cui operiamo è di grande complessità – continua Marini – ma il comparto tessuti del distretto tessile pratese affronta le fiere di febbraio contando sulle sue capacità di innovazione e di design e partendo da una situazione congiunturale positiva: il Centro studi di Confindustria Toscana Nord ci informa, in anteprima rispetto alla presentazione dei dati congiunturali prevista per i prossimi giorni, che per il comparto tessuti il 4° trimestre 2017 ha segnato +4,3%. Il 2017, partito in sordina, si è rivelato un anno complessivamente abbastanza buono. Non si deve pensare tuttavia che queste prestazioni positive siano uniformemente distribuite fra tutte le aziende: rimangono tipologie produttive e specializzazioni penalizzate dalle tendenze o da altri fattori legati a un settore articolato e mutevole come quello della moda.”

Durante l’anno la produzione di tessuti pratesi è andata migliorando: da una variazione nulla del 1° trimestre 2017 rispetto allo stesso periodo 2016, si è passati a +0,3% nel 2°, +1,4% nel 3° per finire con un +4,3% del 4° trimestre. Un buon risultato, quindi, sebbene le esportazioni in valori rimangano per il momento in terreno negativo: gennaio-settembre 2017 segna -3,7% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Nel distretto tessile di Prato ci sono 250 lanifici produttori finali di tessuti (trama-ordito, speciali, a maglia, velluti, ecc.) con circa 5 mila addetti diretti. Il 90% di queste imprese sono società di capitali, e oltre il 70% del fatturato prodotto, che ammonta a 1.800 milioni di euro, è destinato alle esportazioni. Nel periodo 2006-2016 la redditività netta misurata con il ROE (in %, utile su patrimonio netto) è passata in questo gruppo da una media inferiore al 4% a una superiore al 7%.

Fonti dei dati: Mappatura della filiera tessile pratese, indagini Centro Studi Confindustria Toscana Nord, elaborazioni CS CTN su dati Istat e Aida Bureau Van Dijk

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="I pratesi a Milano Unica: l’andamento del settore tessuti e le aspettative delle imprese";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.