Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

I saloni estivi di Pitti Immagine su Pitti Connect

luglio 20 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Il tema Pitti in versione digitale è giunto ad un nuovo passaggio, la presentazione “mediata” da Pitti Connect dei saloni estivi di Pitti immagine, dal 16 luglio fino al 9 ottobre per Pitti uomo, Bimbo e Filati e dal 28 luglio al 30 ottobre per Super e Pitti fragranze. E nel tentativo di unire il digitale e il fisico traendone il meglio in questo reinventarsi che Raffaello Napoleone, AD di Pitti immagine si è espresso: «La piattaforma Connect era pensata per il 2021 e quindi abbiamo dovuto accelerare. Il progetto si inserisce nell’ambito del rinnovamento del sito, ad oggi siamo a oltre 400 adesioni ed è un numero in progress, ci auguriamo che cresca. Sono le migliori aziende di riferimento del settore».

È stata in seguito prima presentata la partnership con Unicredit (triennale) che quindi sarà main sponsor, ed in seguito il progetto The sustainable style, a rimarcare il desiderio di innovazione sostenibile della filiera.

A questo proposito è stato il, co-ceo commercial banking Italia di Unicredit Andrea Casini a commentare: “Abbiamo scelto di sostenere il settore moda messo a dura prova dalla pandemia. Punteremo su sostenibilità, legame con il territorio e omnicanalità, per raggiungere mercati esteri ad alto potenziale”.

Prima di analizzare i dati statistici svelati durante la presentazione è giusto sottolineare come il presidente della manifestazione Claudio Marenzi abbia commentato in maniera piuttosto netta: “È necessario che i player del comparto siano veloci, rapidi nel breve termine e flessibili per i continui cambiamenti. Al momento non bisogna fare passi avventati, la fisicità è molto importante, si tornerà ad utilizzare gli showroom e le fiere fisiche”.

Nel 2019 il menswear aveva superato i 10 miliardi di euro (+6,6% rispetto al 2018) ed oggi si appresta a chiudere il 2020 con un crollo vertiginoso dovuto alla pandemia, lasciando il rammarico nelle proiezioni che presentavano una crescita futura del 4-5%, non nascondendo che una eventuale altra ondata del virus non lascerebbe scampo al settore costringendolo ad una crisi senza uscita se non prima della primavera 2022.

Questo non ferma la voglia del progetto “Connect” di crescere e restare al passo con la contemporaneità reinventandosi costantemente, ecco perchè Il team Pitti Connect prevede già l’inserimento di ulteriori servizi digitali a partire dai prossimi appuntamenti con una versione ancora più avanzata della piattaforma, con nuove funzionalità e orientata a big data, AI e integrazione online-offline.

 

Carmine Russo

20 Luglio 2020

 


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.