Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Il meccanotessile italiano protagonista a Techtextil Russia

gennaio 16 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Como, News, Prato

Il meccanotessile italiano presenta la propria offerta tecnologica alle aziende tessili russe durante la prossima Techtextil Russia, che si terrà a Mosca dal 20 al 23 marzo 2018. Alessandro Zucchi (Presidente ACIMIT): “I costruttori italiani di macchinario sono pronti a soddisfare le esigenze di modernizzazione del tessile russo”.

ACIMIT, l’Associazione dei Costruttori Italiani di Macchinario per l’Industria Tessile, e ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane organizzeranno uno spazio espositivo alla prossima Techtextil Russia la fiera per tessili tecnici e nontessuti che si svolgerà a Mosca nel marzo 2018.

Nello spazio espositivo italiano saranno presenti 22 aziende, di cui le seguenti associate ad ACIMIT: Beta, Bombi, Bonino, Cibitex, Cognetex, Durst, Fabotex, Fadis, Ferraro, Guarneri, Mcs, Cosmatex, Pugi, Ratti, Reggiani, Salmoiraghi, Sariel, Santex Rimar Group, Smit, Sicam, Tessil Gomma.

La manifestazione fieristica arriva in un momento di grande fermento per il settore tessile russo. Le autorità russe hanno, infatti, avviato dei progetti pilota che mirano a modernizzare la tecnologia esistente nel settore tessile e a incrementare l’offerta di prodotti locali sul mercato russo. La produzione di tessili tecnici, in particolare, è ritenuta dalle autorità governative competenti un driver per risollevare le sorti dell’industria tessile russa.

In questa fase di ristrutturazione c’è l’occasione, spiega Alessandro Zucchi, presidente di ACIMIT, di rafforzare ulteriormente i rapporti esistenti tra le imprese tessili russe e i fornitori italiani di tecnologia, peraltro già ben avviati grazie alle iniziative promozionali promosse da ACIMIT e ICE-Agenzia che si sono succedute nel corso degli anni”.

Risultato di questa interazione tra costruttori meccanotessili italiani e aziende russe, prosegue Zucchi, è la costante presenza del mercato russo tra le principali destinazioni dell’export italiano di macchinario tessile”. Nel 2016 il valore delle vendite italiane di macchine tessili in Russia è stato di 22 milioni di euro, mentre per il 2017 i dati aggiornati ai primi sette mesi indicano un aumento del 51% rispetto al medesimo periodo 2016, per un corrispondente valore di 11 milioni di euro.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il meccanotessile italiano protagonista a Techtextil Russia";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.