Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Il meccanotessile italiano punta su ITMA ASIA+CITME

maggio 19 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Manca un mese alla prossima ITMA ASIA+CITME 2014, che si terrà a Shanghai dal 16 al 20 giugno e la leadership del meccanotessile italiano tra i fornitori di tecnologia tessile è testimoniata dall’alto numero di costruttori italiani che esporranno alla manifestazione.

Ad ITMA ASIA + CITME 2014 gli espositori italiani saranno circa 110 (vedi lista nella pagina seguente) e occuperanno una superficie espositiva di circa 4.750 mq. Di questi espositori 57 presenteranno i loro prodotti all’interno dei National Sector Group, organizzati da ACIMIT (l’Associazione dei Costruttori Italiani di Macchinario Tessile) e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. I 4 clusters italiani saranno localizzati nei padiglioni della filatura (Hall W5), dei nontessuti (Hall W3), della tessitura (Hall E1) ed in quello delle macchine per finissaggio (Hall E7). La superficie totale occupata dai National Sector Group italiani è di circa 1.400 mq.

L’elevato numero di espositori italiani a Shanghai, commenta Raffaella Carabelli, presidente di ACIMIT, testimonia come le nostre aziende confidino in un’ulteriore crescita dei mercati asiatici, quello cinese in particolare. Rispetto a due anni fa la superficie espositiva prenotata dalle imprese italiane è cresciuta del 2%.

L’Asia costituisce un riferimento costante del business italiano di macchine tessili, assorbendo il 44% delle vendite all’estero. Le principali destinazioni dell’area per le aziende italiane sono Cina, India, Pakistan, Bangladesh e Indonesia.

Il mercato cinese, da solo, assorbe il 20% delle macchine italiane vendute all’estero, per un valore che ha raggiunto i 327 milioni di euro nel 2013. E’ la destinazione primaria per esportazioni italiane. “Da anni ormai le nostre aziende, continua Carabelli, sono stabilmente presenti in Cina. La conoscenza del mercato è fondamentale per soddisfare le nuove richieste del tessile locale. Oggi, in particolare, i costruttori italiani sono in grado di offrire una tecnologia sostenibile attenta ai consumi energetici di acqua, di prodotti chimici e contemporaneamente rispettosa dell’ambiente, come testimonia la forte adesione al progetto Sustainable Technologies da parte delle nostre aziende associate. Oggi per le aziende tessili cinesi avere un partner tecnologico innovativo e sostenibile, quale è il meccanotessile italiano, rappresenta un fondamentale atout competitivo”.

ACIMIT è presente a ITMA ASIA + CITME.  all’OWNER’S VILLAGE (T1 A02).

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il meccanotessile italiano punta su ITMA ASIA+CITME";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.