Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Il tessile italiano si mette il chip di qualità

maggio 30 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Il Sistema italiano delle Camere di commercio avvia un progetto per la tracciabilità dei prodotti del settore moda

ITF – Italian Textile Fashion, organismo intercamerale per la valorizzazione della moda italiana, promuove tale iniziativa che prevede l’utilizzo di una speciale etichetta che certifica l’origine dei capi, raccontando la storia di tutte le fasi di lavorazione, attraverso uno schema di tracciabilità certificato da organismi terzi.
Ogni etichetta ha un codice alfanumerico che permette di accedere a una pagina web dove è possibile trovare il nome dell’azienda produttrice e la provenienza del capo.
Incentivando le imprese della moda ad aderire a questa iniziativa, che mette al centro la trasparenza dell’origine delle merci, si auspica di rendere il consumatore più consapevole dei propri acquisti. Il sistema camerale chiede a tutti di informare le imprese del settore (tessile, abbigliamento, pelletteria, calzature, e tutti gli attori della filiera) e le associazioni di categoria, incentivandole ad aderire al programma sulla tracciabilità dei prodotti della filiera moda. Per informazioni sul progetto consultare il sito www.itfashion.org/content.php?p=2.2 e contattare ITF (segreteria@itfashion.org – tel. 06.97610467) o Unioncamere (progetti.sistema@unioncamere.it – tel. 06.47041).

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il tessile italiano si mette il chip di qualità";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.