Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

L’accertamento sintetico / nuova disciplina

luglio 5 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Economia

L’accertamento sintetico è un metodo di accertamento basato sulla capacità di

spesa, con il quale si rettifica – ai fini delle imposte dirette, il reddito complessivo

del contribuente, persona fisica, qualora esso risulti inferiore rispetto alla suddetta

capacità di spesa (secondo la nuova norma è necessario che si verifichi uno

scostamento di almeno il 20% del reddito complessivo determinabile

sinteticamente rispetto a quello dichiarato). Con effetto per “gli accertamenti relativi ai redditi

per i quali il termine di dichiarazione non è ancora scaduto alla data di entrata in

vigore del decreto” e cioè il 31 maggio 2010  

 

REDDITOMETRO

il reddito sintetico può essere determinato sulla base delle “spese di qualsiasi genere sostenute nel corso del periodo d’imposta. Le spese, tra le quali sono ricomprese le spese per incrementi patrimoniali assumono rilievo sulla

base del principio di cassa.

Gli uffici devono “invitare il contribuente … per fornire notizie rilevanti ai fini dell’accertamento e,

successivamente, di avviare il procedimento di accertamento con adesione ai sensi

dell’art. 5 del decreto legislativo 19 giugno 1997, n. 218”, l’obbligatorietà del

contraddittorio “garantisce” il contribuente che può fornire prove a proprio favore.

 

Resta la possibilità di dimostrare che il reddito determinato sinteticamente

sia comunque compatibile con il reddito dichiarato fornendo la prova che il

finanziamento delle spese indicative di maggiore capacità contributiva è avvenuto

con redditi diversi da quelli posseduti nello stesso periodo ’imposta o con redditi

esenti o soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta o comunque, legalmente

esclusi dalla formazione della base imponibile.

 

Obbligo da parte per l’Agenzia delle Entrate di inviare una preventiva

comunicazione al Comune di residenza del controllato prima dell’emissione

dell’avviso di accertamento sintetico; a sua volta, il Comune dovrà rispondere entro

sessanta giorni, segnalando ogni elemento utile alla determinazione del reddito

complessivo.

rag. Gabriele Giovannini

membro della Commissione Tributaria

Provinciale di Prato

studio: via Lepanto 13 – 59100 Prato

telefono 057424984 – fax 0574 401144

e-mail: studio@consultingteam.biz

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="L’accertamento sintetico / nuova disciplina";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.