Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Maison Yiqing Yin, la prima cinese a ottenere la denominazione “alta moda”

dicembre 21 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

L’appellativo haute couture è stato accordato alla maison Yiqing Yin, fondata dall’omonima stilista francese di origine cinese, ha annunciato questo giovedì la Fédération Française de la Couture (Federazione Francese dell’Alta Moda, ndr.).

Yiqing Yin, 30 anni, ha appena lasciato il posto di direttrice artistica del marchio Maison Léonard, che occupava da gennaio 2014, per dedicarsi interamente al proprio marchio, lanciato nel 2011, che propone anche una linea di prêt-à-porter.

“La Commission de Classement Couture Création du Ministère de l’Industrie (Commissione di Classificazione dell’Alta Moda e della Creazione del Ministero dell’Industria, ndr.), riunitasi il 16 dicembre 2015 presso la Fédération Française de la Couture, ha accordato la denominazione “Haute Couture” alla maison Yiqing Yin”, indica la stessa Federazione in un comunicato.

L’appellativo “alta moda”, giuridicamente protetto, è riservato alle case di moda che figurano in una lista stabilita ogni anno dal Ministero dell’Industria.

Le prossime sfilate di alta moda, specificità parigina rispetto alle altre capitali della moda (Milano, New York e Londra), si svolgeranno dal 24 al 28 gennaio prossimi.

Yiqing Yin, che ha lasciato la Cina per la Francia all’età di 4 anni, ha studiato all’ENSAD, l’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs (Scuola Nazionale Superiore di Arti Decorative, ndr.) e ha ricevuto nel 2011 il premio riservato alle prime collezioni dell’Andam, volto a sostenere i giovani creativi. La Yin ha cominciato a presentare sue sfilate nel calendario dell’alta moda nel 2011.

Il suo marchio aveva ricevuto un grande visibilità mediatica al Festival di Cannes del 2013. Audrey Tautou, Maestro di Cerimonia della manifestazione francese, aveva indossato una delle sue creazioni, un abito in organza e chiffon color menta ghiacciata con innumerevoli pieghe, caratteristiche queste ultime dello stile della Yin.

In totale, sono ora 14 le firme che possono vantare l’appellativo haute couture. Le altre sono Chanel, Christian Dior, Givenchy, Jean Paul Gaultier, Maison Margiela, Giambattista Valli, Franck Sorbier, Adeline André, Alexandre Vauthier, Alexis Mabille, Bouchra Jarrar, Maurizio Galante, Stéphane Rolland.

Inoltre, 20 case di moda possono esibire lo status di “membro idoneo” o di “membro invitato”, il che consente loro di presentare le proprie collezioni durante la settimana dell’alta moda. Questo era il caso fino ad oggi di Yiqing Yin. L’olandese Iris Van Herpen, il francese Aouadi e la cinese Guo Pei (che aveva realizzato l’abito giallo dallo spettacolare strascico indossato da Rihanna al gala del MET a New York in maggio) sono i 3 nuovi “membri invitati”, che presenteranno delle sfilate in gennaio.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Maison Yiqing Yin, la prima cinese a ottenere la denominazione “alta moda”";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.