Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Milano Unica svela i trend per la primavera-estate 2013: vince l’estetica fusion

novembre 7 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Como, Eventi, News, Prato

È la trasversalità il concetto chiave delle tendenze per la primavera-estate 2013: parola di Angelo Uslenghi, coordinatore della Commissione Stile di Moda In-Milano Unica, che oggi al Teatro Grassi ha offerto uno spaccato delle direttrici di stile per le prossime collezioni di tessuti, protagoniste del salone in programma al Portello dal 7 al 9 febbraio. Presente Silvio Albini, neopresidente della rassegna, che ha sintetizzato i punti programmatici del suo mandato.
“Mai come in questo momento è fondamentale fare squadra ed essere uniti nel sostenere il made in Italy – ha esordito Albini -. Il nostro compito sarà proprio quello di contribuire a portare i veri valori della nostra produzione, creatività e innovazione, nel resto del mondo”. Il filo diretto con gli imprenditori vuole essere il leitmotiv del sua missione in qualità di numero uno della kermesse: “Cercherò un dialogo con le imprese, puntando a forgiare una fiera di servizio e comunicazione per gli espositori”, ha precisato. Non solo. “Stiamo aprendo un dialogo con le autorità milanesi e lombarde – ha continuato – e miriamo a mantenere il posizionamento privilegiato di Milano Unica, che nell’ultima edizione ha ottenuto un buon riscontro, anche per il livello dei visitatori”. In particolare, ha concluso, proseguiranno gli eventi di qualità: nell’ambito della 14esima edizione della manifestazione spicca un happening al Teatro alla Scala (di scena con l’Excelsior Ballet), in agenda l’8 febbraio.
Tornando alle “direction” per la primavera-estate 2013, sono quattro i temi di riferimento, sintesi di una visione all’insegna della contaminazione e di una “globalizzazione” tessile che fonde mondo reale e virtuale, aspetti soft e hard, risorse naturali e artificiali. Se Active è dominato da una vitalità vacanziera, dal dinamismo urbano e da una dimensione sport dove protagonisti sono gamme cromatiche energetiche per creare leggerezze da sovrapporre, materiali vissuti e pratici, il tema Languid evoca ritmi lenti e senso di libertà, per concretizzarsi in basi impalpabili e dissolventi che invitano al drappeggio e a un comfort sensuale. Sharp fa rima invece con blocchi di colore vivaci, ma anche con tonalità noir come nero e blu, che richiamano messaggi esoterici, dove la tridimensionalità illusoria sembra reale. Ultimo mood, Melded, in cui stili e tradizioni diverse si integrano per dare vita a look esclusivi: spiccano pot-pourri floreali, per i quali l’unico diktat è la libera interpretazione.
Tra i punti forti della stagione si evidenziano fibre artificiali e sintetiche eco-compatibili e traspiranti, che si affiancano a quelle naturali tradizionali, sia in mischia sia al 100%, ma anche lucentezze riflettenti, metalliche e madreperlate, abbinate ad aspetti lavati e vissuti. Non mancano motivi stampati, operati e disposti in obliquo e asimmetrici, risultati creativi ottenuti sia da tecniche digitali che da realizzazioni artigianali e la ricerca di leggerezze estreme, al limite dell’invisibile.
a.t.

(da Fashion magazine)

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Milano Unica svela i trend per la primavera-estate 2013: vince l'estetica fusion";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.