Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Missione in Cina dell’UIP, nuove opportunità per il tessile pratese

novembre 14 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

“Nell’ambito della missione in Cina organizzata dal Pin e finanziata dalla Regione Toscana si è realizzato anche, da parte dell’Unione Industriale Pratese, un risultato di grandissimo interesse legato al superamento dei problemi di sdoganamento dei prodotti tessili in ingresso in Cina, spesso oggetto di contestazioni da parte delle dogane cinesi.

In un incontro che abbiamo avuto con i vertici delle dogane dello Zhejiang – presenti oltre a me i vicepresidenti Lorenzo Guazzini e Andrea Tempestini, più Giulio Lombardo del laboratorio Brachi che ha promosso ed agevolato questo contatto – ci è stata ufficialmente confermata la possibilità di utilizzare una particolare procedura di pre assessment dei prodotti tessili. In sostanza è possibile inviare un campione ad un laboratorio accreditato operante sul territorio cinese e, qualora si ottenga una attestazione di conformità, far poi entrare la merce con una procedura molto veloce e sicura. Una possibilità che non è astratta ma è già operativa, perché il laboratorio Brachi ha l’accreditamento con la dogana di Hangzhou, la grande città dello Zhejiang nodo commerciale importantissimo per i nostri prodotti, dove è appunto ubicata la sede cinese del laboratorio Brachi.

Come Unione siamo molto soddisfatti di aver ottenuto questa conferma, che riteniamo un successo per il tessile pratese.”

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Missione in Cina dell'UIP, nuove opportunità per il tessile pratese";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.