Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Oltre 13 mila i visitatori di Expo Riva Schuh 85

gennaio 20 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

L’85ma edizione di Expo Riva Schuh, manifestazione internazionale leader del comparto calzature di volume, ha chiuso il 19 gennaio con un +4,4% rispetto all’edizione di gennaio 2015, accogliendo 13.104 visitatori. “Chiudiamo questa 85a edizione di Expo Riva Schuh con soddisfazione. Abbiamo rilevato, in particolare, la presenza di nuovi visitatori registrati per la prima volta a Riva del Garda, segno inequivocabile che la manifestazione continua a crescere e ad attirare interesse da parte dei maggiori operatori internazionali del settore”, commenta il presidente di Riva del Garda Fierecongressi Roberto Pellegrini.

“Per avere un’idea del giro d’affari che muove Expo Riva Schuh, basti pensare che il 50%-60% del commercio mondiale in termini di volumi si colloca nel segmento medio e medio-basso, ovvero quello presidiato da Expo Riva Schuh”, spiega Giovanni Laezza, direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi. Intervistato da FashionMag, il manager ha anche ricordato che in passato sono state fatte prove di internazionalizzazione della fiera: “siamo andati 3 anni negli Emirati Arabi e 3 anni in India, ma non siamo riusciti in quei Paesi a ricreare le dinamiche di business che si creano qui a Riva del Garda, per cui per ora abbiamo deciso di concentrarci sulla nostra manifestazione in Italia. Le edizioni indiane hanno avuto il vantaggio di rafforzare il numero di aziende indiane che vengono a Expo Riva Schuh, arrivate oggi a 140 circa”, precisa il manager.

Tra i progetti principali per il futuro della fiera c’è la volontà di ampliare la superficie netta espositiva: “oggi occupiamo 32.000 metri quadri netti, ma vorremmo arrivare a 40.000, ampliando la parte ovest di 2000 metri quadri su ogni livello. Purtroppo le burocrazie ci stanno rallentando e stiamo aspettando i permessi per poter procedere”, conclude il Direttore Generale.

Grande partecipazione all’opening talk tenutosi il 16 gennaio, in apertura della manifestazione, dal titolo “Dal private label al fast fashion: come sta cambiando il mercato delle calzature di volume”, al centro del quale vi è stata l’attenzione all’evoluzione dei mercati internazionali. Hanno partecipato Bernadette Kissane di Euromonitor International, João Maia, Executive Director of Apiccaps – Portuguese Footwear Components Leather Goods Manufacturers’Association e Gianluca Mirante, Direttore Italia dell’Hong Kong Trade Development Council.

Tra gli spunti più interessanti emersi dal dibattito, è stato rilevato che il principale cambiamento in atto nel sistema calzaturiero internazionale è rappresentato dal fatto che si sta assistendo ad una veloce evoluzione dal private label a basso valore aggiunto ad un’offerta di prodotto fast fashion sempre più orientato alle tendenze della moda e sempre più rapido.

Inoltre, ha spiegato Gianluca Mirante, “ci si attende che nei prossimi anni si avrà un vero e proprio boom dei baby products, soprattutto nell’area asiatica, a seguito alla recente decisione della Cina di non applicare più la politica del figlio unico. In Cina, poi, il retail, con il fast fashion e il segmento medio basso, sta prendendo piede. Ci sono decine di milioni di consumatori e nello specifico la vendita di calzature online sta crescendo moltissimo”.

Altro fenomeno in forte crescita è l’integrazione tra acquisto online e offline:il negozio fisico rimane come punto di riferimento per provare i prodotti che successivamente vengono acquistati online. Il dibattito ha, infine, fatto emergere la maggiore presenza sul mercato internazionale di aziende aventi strategie miste di approvvigionamento: accanto a quelle che producono in toto la propria collezione, vi sono realtà che esternalizzano parte della propria produzione e del lavoro creativo e aziende che esternalizzano sia produzione che parte creativa.

Tra le tendenze in fiera, “per le calzature donna sono protagonisti il camoscio, la pelle, il pizzo e la pelliccia con proposte di design in plexi o rivestimenti decor”, ha spiegato Carla Costa, responsabile dell’Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi. “Per l’uomo, emerge uno stile sobrio ed elegante, ritorna la calzatura monocolore, composta da un mix di materiali diversi. Per le calzature bambino, si evidenzia il ritorno ad un design più chic, con una forte presenza di modelli classici, dalle stringate al mocassino, in pelle lucidata con tonalità più scure e sobrie rispetto alle scorse stagioni”.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Oltre 13 mila i visitatori di Expo Riva Schuh 85";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.