Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Per il 2013 ACIMIT punta all’internazionalizzazione del settore

novembre 20 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, News, Prato

Un 2013 con il piede sull’acceleratore dell’internazionalizzazione . Ciò è quanto risulta scorrendo le iniziative messe in cantiere da ACIMIT (l’Associazione dei Costruttori Italiani  di Macchinario Tessile) nel corso del prossimo anno e approvate dal Consiglio Direttivo dell’Associazione, tenutosi lo scorso 13 novembre.

Le iniziative promozionali previste da ACIMIT per il prossimo anno coinvolgeranno una decina di paesi: Bangladesh, Cina, Etiopia, Germania, India, Indonesia, Mongolia, Sudafrica, Turchia e Vietnam. Gli strumenti utilizzati per promuovere il settore saranno quelli ben collaudati in questi anni: i simposi tecnologici all’estero e i corsi di formazione per operatori stranieri in Italia.

“Con il nostro piano promozionale vogliamo dare continuità all’opera  intrapresa ormai da anni sui mercati consolidati del meccanotessile mondiale quali Cina e India; sottolinea il presidente di ACIMIT Sandro Salmoiraghi. Contemporaneamente però intendiamo anche sostenere le imprese sia sui mercati emergenti del tessile (Bangladesh e Vietnam ad esempio)  sia nei comparti con  alte potenzialità, come il tessile tecnico e innovativo. In questo ambito è prevista una partecipazione istituzionale a Techtextil Francoforte nel mese di giugno.

Il 2013 porterà anche iniziative volte a far conoscere meglio il progetto ACIMIT “sustainable technologies” in India e in Bangladesh. Sarà organizzato un simposio per presentare le tecnologie sostenibili made in Italy in Bangladesh e si darà vita ad attività di comunicazione legate al progetto sia in India che in Bangladesh.

Le difficoltà economiche incidono anche sulla possibilità di  ottenere finanziamenti pubblici, rileva Salmoiraghi, Nonostante ciò, ACIMIT sta lavorando, di intesa con  il Ministero dello Sviluppo Economico e l’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, per assicurare un piano promozionale all’estero adeguato alle esigenze di un settore come il nostro, che realizza sui mercati esteri oltre l’80% del proprio fatturato”.

Durante il consiglio direttivo di ACIMIT si è inoltre dato il benvenuto alle nuove aziende associate nel corso del 2011-2012. Il presidente Salmoiraghi ha insignito della targa ACIMIT  30 aziende. “Il numero delle nuove associate rappresenta un segno di speranza per tutto il settore.  Il momento congiunturale è difficile; lo testimonia anche la profonda incertezza che permea le previsioni per il 2013, elaborate da ACIMIT in base alle risposte delle imprese. Proprio in questi periodi  l’associazionismo  rappresenta il primo passo per fare gruppo, per non sentirsi soli nella propria volontà di continuare a fare impresa Lavoreremo insieme, associazione e imprese, conclude Salmoiraghi , per raggiungere gli obiettivi comuni in grado di dare ulteriore spinta alla nostra industria”.

Uno di questi è rappresentato da ITMA 2015, la principale rassegna mondiale del meccano tessile che si svolgerà a Milano, un impegno a collaborare alla buona riuscita dell’evento preso da tutti i partecipanti al consiglio direttivo ACIMIT.

NUOVE ASSOCIATE ACIMIT:

BARNI LIDO, BE.MA.TEX, BESCHI DI BESCHI OSCAR & C., BIERREBI ITALIA, ESSICO EURO MEC, F.LLI ROBUSTELLI, FALSETTI P. & S., FIRBIMATIC, FK GROUP, GUALCHIERI e GUALCHIERI & C., JEM, J-TECK3, JTS, MACTEC, MAGETRON, O.M.V. PANTER P.T.M.T., PROCHIMICA NOVARESE, RAMINA, RATTI LUINO, S.R.S. SPINDLES REVISION SERVICE, SAMATEX, TEXERA, TEXILMESA, TEXNOLOGY, TOSCANA SPAZZOLE INDUSTRIALI, UNION, ZANCANER, ZENTEX.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Per il 2013 ACIMIT punta all'internazionalizzazione del settore";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.