Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Pitti Bimbo 88: i numeri, le tendenze, il catalogo degli eventi

gennaio 16 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Numeri e Nomi nuovi

564 i marchi / collezioni a questa edizione

354 i marchi provenienti dall’estero (58% del totale)

161 marchi tra nomi nuovi e rientri

Superficie espositiva: 47.000 metri quadrati

11 Sezioni: Pitti Bimbo, EcoEthic, Kid’s Evolution, Apartment, KidzFIZZ, The Nest, #ACTIVELAB, Fancy Room, Sport Generation, SuperStreet, Fashion at Work.

Buyer / visitatori

10.000 visitatori complessivi

oltre 6.870 compratori all’ultima edizione invernale (da oltre 60 paesi internazionali).

Principali mercati esteri di riferimento:

Russia, Spagna, Regno Unito, Germania, Turchia, Ucraina, Olanda, Cina, Francia, Grecia, Stati Uniti, Belgio, Giappone, Svizzera e Portogallo.

Tra i nomi nuovi e rientri segnaliamo:

Australia: Bardot Junior

Austria: Me In Wien

Bahrain: Noon By Noor Mini

Belgio: Theophile & Patachou

Canada: Pop Shoes

Cina: Hape

Corea: Eepple, Lala, Ledum

Danimarca: Petit Nord Copenhagen

Emirati Arabi: Coco Chic

Estonia: Amiki Sleepwear, Apocalypto Kids

Finlandia: Blaa

Francia: Colettine, Jolee Mome, Moulin Roty, My Little Porthault, Oscar Et Valentine Cachemire, Yves Salomon enfant

Israele: Nununu

Italia: Add Junior, Adrenalyn XL, Agata e La Tempesta, Alexia By Manuell & Frank, Allegrino, Angel Dear, Angry Birds, Babiators, Baby K’tan, Bjanko, Boschinoni Couture, Bravado, C.P. Company Undersixteen, Canadiens, Canzitex – 100% Made In Italy, Caterpillar, Cheeky Chompers, Ciesse Piumini, Emoji, Ezpz, Fantasy, Feisty Pets, Felix The Cat, Scuderia Ferrari, Filobio, Ghostbusters, Hello Kitty, Idea Gioconda, Ivory, Izipizi, Jack & Jones, Jeycat, Jog Dog, Jojo Siwa, Joli Bebe’, Karl Lagerfeld, Kuxo’, Lab84, Lalalu’, Liu Jo Girl, Lolway, Lunapuna, Magiki, Manudieci, Marco Bologna, Matchstick Monkey, Mellipou, Miffy, National Geographic Kids, Nicoletta Costa The Brand, Nupkeet 1946, Only, Panini Brand, Parental Advisory, Parkland, Pearhead, Penny Scallan Design, Pokémon, Popeye, Poppik, Pure, Refrigiwear, Regina, Roberto Cavalli Junior, Rose et Chocolat, Rrd, Scaldacuore, Sergio Tacchini, Settedimaggio, Shnuggle, Shoe®Mini, Snails, Snooze Baby, Sprayground, Stma Stefania Marra, Subway Surfers, Sunstripes, Tiny Humans, Toms, Tot _ Au197sm, Tstwo, Twistshake, Ubbi, Ugly Dolls, Viaelisa, We Might Be Tiny, Yale, Yours02 By Tandem, Zoo York.

Lettonia: Ette Tete, Forgaminnt Kids, Jums Kids, Wooly Organic

Libano: Kidette

Olanda: Barbie, Duukies Beachsocks, House Of Jamie, Oilily, Vingino

Polonia: Barbaras, Booso, Dear Eco, Kids On The Moon, Minimi, Nikola Royal Family, Sofija, TuTu

Regno Unito: Age Of Innocence, Arthur Sleep, Bandits Girl, Dotty Dungarees, Global Brand Group A&A, Hannah & Tiff, Le Mu, Miss Nella Moccis, Olivia Yves, Rara, Rockahula Kids, Sophia Webster, Wynken

Romania: Acbc

Spagna: Anne Bebe, Babydola, Cambrass, Casilda Y Jimena, Cuini, Mac Ilusion, Mayoral Shoes, Siena Hair Accessories, The Campamento, Twin And Chic

Stati Uniti: Cubcoats, Hayden Los Angeles, Mostly Heard Rarely Seen 8-Bit

Svezia: Villervalla

Turchia: Organickid (R)

Ucraina: Miss Dm

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Ecoethic         KidzFIZZ Tra fiaba nordica e inflessioni black & white l’immaginario dello stile for kids

Un racconto nordico che profuma di neve e di legno di abete, illuminato dai giochi di riflessi ottici creati da applicazioni di seta, cristalli Swarovski e fiori ricamati a mano, per abiti come piccoli gioielli. Uno scenario di stile che include anche un’incursione nei grandi classici del black & white e nei motivi alpini e Folk Mountain: sono i binari su cui corre il viaggio dell’eleganza for kids. Un tocco di magia riveste cappottini tartan e flanelle punteggiate da costellazioni di piccole stelle, accanto a piumini over e cappotti lurex da sovrapporre a tute, abiti o felpe con stampe maculate. Morbidi bouclé di lana ed eco pellicce stampate trasformano chiodi, giacche e cappotti. Preziosi abitini e bluse leggere interpretano tessuti uniti e stampati: popeline, cotone tinto filo con fantasia check, pizzi e velluti impreziositi da ruches e ricami. Gli abiti interpretano silhouette e fit differenti – scivolati e tagliati in vita, alta o bassa, con diverse lunghezze, secondo il gioco della sovrapposizione di materiali. Felpe e t-shirt – caratterizzate da scritte stampate o ricamate e inediti print – si abbinano a gonne con drappeggi, leggings ricamati, shorts, pantaloni in felpa e jeans in denim, arricchito da strappi, paillettes e applicazioni. Ai piedi, sneakers in maglia, con animal print, o crackle argento e rosa dai dettagli delicati. Pellicce rigorosamente ecologiche e giubbini dai materiali lucidi e stampati si alternano a romantiche mantelle e cappe. Per i maschietti, completi formali composti da giacche in grisaglia o gessato abbinati a camicie classiche, con fantasie che ammorbidiscono il rigore.

E a Natale, la neve si aspetta esibendo completi in panna e nero, con ricami di paillettes. Per le più romantiche, il top panna con fiocco in organza si abbina a pantaloni neri classici e al coat in Principe di Galles, con cappuccio e inserti in pelliccia. Per l’occasione speciale, è da fuoriclasse l’abito ricoperto di piume color cipria.

Naturalezza ed eleganza per una gita al parco, come nella campagna inglese

Il richiamo al mood collegiale londinese si rispecchia su capi dal gusto bon ton, declinati nei toni del blu e del

bordeaux. I tessuti utilizzati – come jersey e tricot – diventano più pesanti e adatti al freddo della stagione invernale, abbelliti da bordi in gros grain rigato. I grandi classici del tailoring e i tessuti scozzesi si giustappongono negli abitini bon ton e nei completi gonnellina e casacca. Dettagli tipicamente invernali, gonne anni ’60 e pantaloni a zampa di elefante in velluto a coste diventano inseparabili da maglioni tricot con tocchi di lurex. Tornano gli anni ’80 sui capispalla dalle vestibilità over, il caratteristico fluo tie & dye sulla felpa, i velluti dai colori vivaci, l’eco montone e le felpe blu, marrone e cipria. La giacca in pelliccia ecologica è soffice come un peluche e calda come un piumino, il parka è pensato in jacquard o scozzese. Bomber e giacche di ecopelo, abitini contemporanei in tartan con dettagli supersoft. Tra i pezzi must di stagione anche il cappotto di pelo riccio color cammello. Per il maschietto lo stile è dandy, con i pantaloni stretti alla caviglia, la camicia botton down e il gilet.

Piccole dive glam rock

Una romantica spensieratezza si fonde con uno stile urbano e contemporaneo nel guardaroba delle bimbe che guardano sempre di più ai look di mamma. Forme e materiali, stampe e accessori mutuati dall’outfit femminile sono reinterpretati a misura di bambina con un tratto giocoso. Abbinamenti inaspettati dal look ricercato per teenager che amano mixare pezzi sportivi e glamour: ricami paillettes, stampe con strass siliconati, stampe effetto pelliccia a tartan ispirati allo stile college. Felpe over con cappuccio, maglioni crossover con applicazioni di strass, pantaloni dritti a vita alta rappresentano i mix di volumi. Una palette di colori audaci e brillanti: punte di giallo e oro, su basi black and white o blu e rosso. Tanti pezzi che si accostano facilmente come in un puzzle per dare vita ad uno stile personale. Un look che gioca sulle sovrapposizioni dei capi da sperimentare in assoluta libertà: capispalla in montone, gilet in pelliccia, caban in velluto si indossano su maxi felpe stampate o camicioni a quadri, leggings jacquard con fantasie di stelle; pantaloni di velluto nobilitano maglioni in lana over; jeans e camicie in black denim si impreziosiscono di passamaneria in eco-fur; bermuda e gonne in orsetto giocano con maxi t-shirt stampate dall’effetto maltinto.

L’Athleisure dialoga con il gusto mini-me

Una moda attenta alla dimensione del mini-me, che associa contemporaneità e stile alle esigenze di un outfit aggiornato con i trend della moda adulta. Tra gli ingredienti, l’attenzione per i tessuti performance e il richiamo all’athleisure, in linea con una sempre più accentuata esigenza di comfort. È il momento della danza e dello sport preferito, vissuto con stile ed energia. Prevalgono la ciniglia, il tulle e la maglieria lurex, le felpe garzate e i piqué tecnici, accanto al denim nei diversi lavaggi e fit dal superskinny al girlfriend. I capi seguono silhouette che assecondano il movimento o accolgono dettagli tecnici, come cinture reversibili e modificabili in base alla taglia. I classici dell’activewear si riaffermano su jog pants, giacche e cappotti in jersey e felpa. L’inclinazione al layering si approfondisce coinvolgendo coat e maglieria, ma anche il piumino. La felpa ha un ruolo privilegiato e si declina in mille soluzioni, arricchita da pattern, texture, patch o bande active. Le sneakers sono sempre più a misura di dinamismo.

La ricchezza poetica delle luxury collection

Un concept di lusso ricercato che si combina con l’artigianalità e la visione design. Un’atmosfera magica guida l’universo delle collezioni di ricerca, dove regna la poesia dei disegni originali sulle stampe, i wallpaper creativi, i giocattoli senza tempo, i libri per bambini, il circo, gli animali, il decor degli anni Sessanta e Settanta. Capi naif e senza tempo, che guardano interpretano un’eleganza condita da romanticismo, per bambine sognanti ma dalla forte personalità. Abiti retrò con gonne finemente plissettate, colletti sormontati da ampi fiocchi o ricamati e maniche a palloncino. Ma anche tagli asimmetrici e contemporanei e pantaloni fermati alla caviglia. Intarsi, applicazioni, paillettes e ricami si stagliano accanto a piccoli dettagli surreali. Stampe vivaci ispirate alle fiabe e fondi animalier. Stampe fiorite dall’anima vintage. Alla ricchezza della palette corrisponde la ricerca delle texture: ecopelliccia ed ecomontone dialogano con pizzo, organza e tulle.

L’attenzione al design incontra collezioni eco-sostenibili

L’attitudine green è sempre più presente nelle collezioni for kids a ogni livello e di ogni segmento. Si evolve il mondo di prodotti che investono sulla salute e il futuro dei più piccoli, ma anche del pianeta. Il bio cashmere e il cotone organico, rigorosamente provenienti da filiere certificate, sono protagonisti accanto alla baby alpaca, accanto a una serie di materiali di ricerca che utilizzano risorse alternative come la soia o il caucciù. Non solo all’interno delle collezioni Newborn per coordinati di tutine, copertine, sacchi nanna e accessori, ma anche su capispalla, abiti da cerimonia e uso quotidiano. Ultra soffici e per definizione eco-friendly, i materiali delle aziende di baby homewear e knitwear puntano su un ideale di comfort assoluto.

In crescita anche lo sviluppo di collezioni di accessori e giocattoli sostenibili, sicuri per i bimbi e per l’ambiente: scarpette in gomma vegetale, culle, changing bags e peluche realizzati con materiali bio, biberon dalle proprietà antibatteriche e anallergiche.

Calendario degli eventi Pitti Bimbo 88

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Pitti Bimbo 88: i numeri, le tendenze, il catalogo degli eventi";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.