Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Sfilate maschili: Parigi fa il pieno di giovani

giugno 25 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

La capitale francese subentra nelle collezioni Uomo a partire da mercoledì. Dopo Londra e Milano, di cui è stata lodata la freschezza delle collezioni, anche Parigi sembra ben coperta a livello di giovani proposte. Una nidiata di nuovi talenti che è la benvenuta, al fianco degli imprescindibili Valentino, Raf Simons, Dries Van Noten, KrisVanAssche, Lanvin e Paul Smith, le cui collezioni saranno presentate fino a domenica.

A partire da mercoledì (il giorno dei giovani) la capitale accoglierà il nuovo talento russo Gosha Rubchinskiy per la sua prima presentazione europea in assoluto. Lo stilista è un moscovita fan dello skate, sostenuto dal gruppo Comme des Garçons e già acclamato nei negozi Liberty, DSM, Colette, The Broken Arm o Oki-Ni. Rubchinskiy precederà la prima presentazione ufficiale del menswear di Christophe Lemaire, il cui marchio omonimo inizia un nuovo capitolo. Rilanciata la scorsa stagione, la griffe Y/Project presenterà la seconda collezione del suo nuovo Direttore Artistico, il giovane belga Glenn Martens. La sera, Julien David, vincitore del primo premio dell’Andam 2012, sfilerà con alcuni capi della sua prima capsule per Quiksilver.

Giovedì 26 giugno, il giocoso Andrea Crews festeggerà il suo ingresso nel programma ufficiale dell’Uomo. Con una collocazione d’oro, poiché la presentazione, che coincide con l’inaugurazione del suo nuovo spazio arty in rue de Turenne, sarà effettuata al Museo d’Arte Moderna, fra Rick Owens e Louis Vuitton. Chic. Lo stesso giorno, Parigi potrà ammirare, nell’ambito off, le presentazioni stampa delle prossime collezioni maschili di Alexander Wang e Christopher Kane.

L’indomani (venerdì 27), toccherà alla label newyorchese street e di lusso Public School, coronata dal CFDA/Vogue Fashion Fund ricevuto l’inverno scorso, che si presenterà alla stampa internazionale, mentre si assisterà, nel calendario on, al défilé della maison per la quale è giunto il momento dello streetwear opulento: Givenchy by Riccardo Tisci.

La giovane label francese di menswear Études Studio, finalista del fondamentale Andam Fashion Award (il cui verdetto arriverà il 3 luglio prossimo), sbarcherà sabato nel programma ufficiale della moda maschile. Il precedente premiato, Ami Alexandre Mattiussi, chiuderà questa giornata ricca di talenti venuti da lontano, dato che saranno i nomi di Sacai, Songzio, Wooyoungmi e Miharayasuhiro a condividere il cartellone con Kenzo e Hermès lo stesso giorno. E per la prima volta nella sua carriera, il giapponese Christian Dada, che si era concesso la presenza del gruppo musicale Kiss al termine della sua sfilata di Tokyo nell’ottobre scorso, sfilerà alle ore 14 in un garage del XVI arrondissement.

La domenica manterrà comunque il pubblico bello sveglio, perché si assisterà per la seconda volta alle presentazioni parigine di Officine Generale e Umit Benan. Prima di scoprire quale storia ci racconterà in questa stagione Thom Browne con la sua spalla Stephen Jones, che firmerà ancora una volta i cappelli della sua sfilata-spettacolo. Si proseguirà poi con gli adolescenti di Hedi Slimane per Saint Laurent, momento culminante in stile rock del programma parigino della prossima estate.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Sfilate maschili: Parigi fa il pieno di giovani";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.