Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Si rafforza l’asse Firenze-Milano in vista di Super

settembre 9 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Dare sempre più slancio alle sinergia tra Milano e Firenze, anche in vista dell’Expo e puntare a organizzare una fiera importante per un settore come il womenswear, fondamentale per l’economia italiana. Queste le tematiche emerse nel corso della conferenza stampa di presentazione del salone Super, in programma dal 20 al 22 di settembre in una location inedita.

Lasciati gli spazi “storici” del Palazzo delle Scintille, che diventerà una sala concerti in seguito all’assegnazione alla societa TicketOne, Super – creatura frutto del matrimonio tra Pitti ImmagineFiera Milano con il patrocinio del Comune di Milano -  cambia sede e si trasferisce nel Padiglione 3 di FieraMilanoCity in via Scarampo, al Gate 5. 200 i marchi presenti alla rassegna, che va in scena in concomitanza con Mipap, altra fiera dedicata al womenswear a cura di Fiera Milano.

Una scelta, come ha sottolineato Raffaello Napoleone, a.d. di Pitti Immagine: «che non modificherà assolutamente l’essenza della manifestazione. Abbiamo mantenuto il concept circolare e, come sempre, ci siamo focalizzati sulla ricerca, con un’enfasi sugli accessori, che rappresentano il 60% dei brand, contro il 40% del prêt-à-porter. In particolare abbiamo messo l’accento su un mix attento di fashion contemporaneo, tra brand consolidati, capsule collection, etichette emergenti e nuovi designer. Tanti i nuovi nomi (oltre il 40% del totale) frutto di un lavoro attento di scouting». «Super e Mipap – ha puntualizzato Napoleone – sono due progetti con identità e mission diverse e soprattutto con prodotti e distribuzioni differenti».

L’attenzione ai nuovi talenti è insita nel dna della manifestazione, che ripropone l’areaSuper Talents destinata ai  brand più interessanti e promettenti del panorama fashion. Vanno nella stessa direzione la presenza di otto brand siciliani di vocazione artigianale, in collaborazione con la Regione Sicilia, e l’iniziativa speciale Open Russian Fashion, che porterà in un’area speciale una selezione dei migliori marchi in progress della moda russa, 13 in totale. Un evento realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Industria e del Commercio della Federazione Russa.

Una chance significativa sottolineata da Alexander Shumsky, presidente dellaMercedes-Benz Fashion Week Russia: «Il mercato del tessile-abbigliamento russo – ha dichiarato – vale 45 miliardi di euro ma è una realtà sviluppata principalmente a livello locale. Ora speriamo di promuovere le aziende dell’area anche in altri mercati. In questo senso il Ministero dell’Industria e del Trade russo ta facendo molto per aiutare i marchi locali a vendere oltreconfine».

Sempre a proposito dell’ex Urss, il 22 settembre, presso la showroom Sari Spazio, è previsto un open day di vendita dedicato alle collezioni di 7 designer provenienti da questo territorio. «La Russia è  molto importante per noi – ha sottolineato Giulio Di Sabato, titolare della showroom milanese, nonché presidente di Assomoda – e questo è il momento di lavorare in stretta sinergia».

Ribadita da tutti i presenti alla conferenza stampa l’importanza della collaborazione tra l’asse Milano-Firenze e tra gli enti fieristici e le istituzioni. «Gaetano Marzotto(presidente di Pitti Immagine, ndr) e Raffaello Napoleone hanno compreso il valore della collaborazione, in un mondo che cambia e in cui occorre superare i campanilismi – ha sottolineato Michele Perini, presidente di Fiera Milano -. A parte il tema Expo, il capoluogo lombardo è una welcome city dove è possibile fruire di eventi artistici e musicali e non solo di appuntamenti legati alla moda. Il link con Firenze è un ulteriore plus».

«C’è una grande volontà di cooperare tra le due città – ha ribadito Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il lavoro, Sviluppo economico e Università e ricerca di Palazzo Marino -. Un lavoro iniziato molti mesi fa e che prosegue. Prossimamente annunceremo ulteriori sviluppi della liaison, che vedrà in pista progetti inediti alle edizioni della moda uomo e donna del 2015. Il momento è difficile ma Milano è disposta a collaborare con tutti gli attori del sistema per far ripartire i settori produttivi».

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Si rafforza l'asse Firenze-Milano in vista di Super";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.