Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Sostituti d’imposta: come recuperare in F24 le somme corrisposte

marzo 5 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Economia

Istituiti i codici tributo che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per poter portare in compensazione in F24 le somme erogate ai dipendenti

Per favorire la trasparenza e semplificare le operazioni poste in essere dai sostituti d’imposta, l’art. 15 del Decreto legislativo semplificazioni fiscali(D.Lgs. n. 175/2014) ha stabilito che, a decorrere dal 1° gennaio 2015, i sostituti d’imposta dovranno recuperare:
  • le somme rimborsate ai dipendenti sulla base dei prospetti di liquidazione dei modelli 730 esclusivamente mediante compensazione in F24 (non più attraverso operazioni di compensazione “interna” di ritenute);
  • gli eventuali versamenti di ritenute o di imposte sostitutive effettuati in misura superiore a quella dovuta scomputandoli in compensazione in F24 dai versamenti successivi.
A tal fine, l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 13/E del 10 febbraio 2015, ha istituito i codici tributo che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare.
Le Entrate hanno precisato che le nuove modalità di recupero previste dal Decreto legislativo semplificazioni fiscali sono applicabili a tutte le compensazioni effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2015, tranne quelle riferite ad operazioni di competenza dell’anno d’imposta 2014 che continuano ad essere effettuate con le previgenti modalità.

Rimborsi da 730 erogati: come recuperarli

Per recuperare le somme rimborsate ai percipienti sulla base dei prospetti di liquidazione dei modelli 730, i sostituti d’imposta dovranno portare tali somme in compensazione in F24 utilizzando i seguenti 3 codici tributo istituiti con la Risoluzione n. 13/E/2015:
INDICAZIONE NEL MODELLO F24 DEI RIMBORSI DA 730 EROGATI
E DA RECUPERARE
Codice tributo
Sezione del modello F24
1631
(Imposte erariali)
Sezione “Erario
3796
(Addizionale regionale all’Irpef)
Sezione “Regioni
3797
(Addizionale comunale all’Irpef)
Sezione “Imu e altri tributi locali

Eccedenze di ritenute e di imposte sostitutive: come recuperarle

I sostituti d’imposta che abbiano versato ritenute, imposte sostitutive o somme restituite in sede di conguaglio di fine anno o per cessazione del rapporto di lavoro in misura superiore rispetto a quanto effettivamente dovuto, potranno recuperare tali eccedenze esclusivamente scomputandole in compensazione in F24 dai successivi versamenti, utilizzando i seguenti 5 codici tributo istituiti con la Risoluzione n. 13/E/2015:
INDICAZIONE NEL MODELLO F24 DELLE ECCEDENZE VERSATE DA SCOMPUTARE IN COMPENSAZIONE DAI VERSAMENTI SUCCESSIVI
Codice tributo
Sezione del modello F24
1627
(Ritenute da lavoro dipendente e assimilati versate in eccesso)
Sezione “Erario
1628
(Ritenute da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi versate in eccesso)
Sezione “Erario
1629
(Ritenute su redditi di capitale e imposte sostitutive su redditi di capitale e diversi
versate in eccesso)
Sezione “Erario
1669
(Addizionale regionale all’Irpef trattenuta versata in eccesso)
Sezione “Regioni
1671
(Addizionale comunale all’Irpef trattenuta versata in eccesso)
Sezione “Imu e altri tributi locali

Crediti d’imposta corrisposti: come recuperarli

I sostituti d’imposta, infine, per recuperare quanto corrisposto ai percipienti a titolo di:
  • credito d’imposta per famiglie numerose;
  • credito d’imposta per canoni di locazione;
  • credito d’imposta per le ritenute IRPEF sulle retribuzioni corrisposte al personale di bordodalle imprese navali che usufruiscono dei benefici di cui all’art. 4, comma 1, del D.L. n. 457/1997;
dovranno portare tali somme in compensazione nel modello F24 utilizzando i seguenti 3 codici tributo istituiti con la Risoluzione n. 13/E/2015:
INDICAZIONE NEL MODELLO F24 DEI CREDITI D’IMPOSTA CORRISPOSTI
Codice tributo
Sezione del modello F24
1632
(Credito d’imposta per famiglie numerose)
Sezione “Erario
1633
(Credito d’imposta per canoni di locazione)
Sezione “Erario
1634
(Credito d’imposta per ritenute IRPEF su retribuzioni e compensi al personale di cui all’art. 4, comma 1, del d.l. N. 457/1997)
Sezione “Erario

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Sostituti d'imposta: come recuperare in F24 le somme corrisposte";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.