Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Un seminario sulle tendenze moda in attesa di MODA MAKERS

settembre 27 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Carpi, News

OLTRE IL 90% DELLE AZIENDE PARTECIPANTI TORNEREBBE A MODA MAKERS, LA CUI PROSSIMA EDIZIONE SI SVOLGERÀ DAL 6 ALL’8 NOVEMBRE 2018

98% i pareri positivi riguardanti la scorsa edizione, la prima a trovare sede nel nuovo Carpi Fashion System Center accanto all’autostrada del Brennero

Si svolgerà a Carpi, da martedì 6 a giovedì 8 novembre 2018, la prossima edizione, la sesta, di Moda Makers, il grande evento moda riservato ai produttori del settore, che riunirà decine di aziende – 60 nella scorsa edizione di maggio – che presenteranno migliaia di creazioni di confezione, maglieria, tagliato, camiceria e capispalla per l’Autunno/Inverno 2019/20, per essere toccate con mano da visitatori provenienti da oltre 40 Paesi del mondo, tra cui Giappone, Stati Uniti, Canada, Germania, Israele, Belgio, , Spagna, Svizzera, Portogallo, Austria, Francia e Grecia.

In attesa della nuova edizione, le cui preregistrazioni sono già aperte e disponibili sul sito modamakers.it, sono lusinghieri i giudizi, formulati tramite un questionario anonimo, delle imprese che hanno partecipato all’edizione di maggio, la prima nel nuovo Carpi Fashion System Center di via dell’Agricoltura: al 98% di pareri positivi sull’esito generale della manifestazione, si aggiungono i dati sui nuovi contatti commerciali raccolti – da 1 a 5 per il 24% dei partecipanti per un totale complessivo di 20 contatti, da 5 a 10 per il 35% per un totale di 53 contatti e oltre 10 per il 41% per un totale di 87 contatti- e sulla loro tipologia– 138 agenti, 116 distributori all’ingrosso, 95 agenzie, 44 negozi e 32 catene – afferma inoltre di essere intenzionato a ritornare il 96% dei partecipanti (il 4% di risposte negative è dovuto a un cambio di strategia aziendale e alla chiusura)

“L’innegabile, crescente interesse intorno a Moda Makers – commenta il Vicesindaco e assessore all’Economia del Comune di Carpi Simone Morelli – è segno che stiamo andando nella giusta direzione per il rilancio del Distretto, in Italia e soprattutto nel mondo. Le centinaia di ospiti da ogni parte del mondo, così come le aziende che, provenienti da ogni parte d’Italia, vogliono partecipare alla manifestazione come espositori, continueranno a tenere alta l’attenzione sul Distretto, e a diffondere sempre di più il nome del sistema-Carpi, sinonimo di qualità e made in Italy.”

Moda Makers è realizzata dal Consorzio Expo Modena, che la organizza per conto di Carpi Fashion System, il progetto di valorizzazione delle aziende del Distretto moda promosso dalle associazioni imprenditoriali del territorio, CNA, LAPAM-Confartigianato, CONFINDUSTRIA EMILIA e dal Comune di Carpi, con il determinante contributo di Fondazione CR Carpi, cui va un particolare ringraziamento.

Per ulteriori informazioni consultare i siti internet www.modamakers.it e www.carpifashionsystem.it e le pagine Facebook Moda Makers e CFS Carpi Fashion System.

******************************

AUTUNNO-INVERNO 2019/20: A CARPI LA PRESENTAZIONE DI IDEE E TENDENZE MODA

Il 9 ottobre un seminario dedicato alle aziende del Distretto tenuto da Emanuela Contini e promosso da Carpi Fashion System

Terminata la pausa estiva, ricominciano i corsi, seminari e le molteplici occasioni di formazione promosse da Carpi Fashion System in collaborazione con Formodena, a partire dall’incontro che, gratuito e riservato alle imprese del Distretto del tessile-abbigliamento di Carpi, si svolgerà presso la sede di ForModena, al civico 131/C di via Carlo Marx, martedì 9 ottobre alle ore 17.30. Argomento del seminario condotto da Emanuela Contini, le Idee e le tendenze moda per l’Autunno-Inverno 2019/20.

La consulente fornirà agli imprenditori partecipanti spunti e preziose indicazioni per conoscere tutti i temi della prossima stagione in merito fiere, vetrine, colori, filati, tessuti e accessori, offrendo così un importante supporto alla progettazione del campionario e allo sviluppo delle Collezioni. La presentazione dei temi emersi dalle principali fiere è un utile strumento che consente agli addetti ai lavori di riepilogare, concretizzare ed evidenziare i colori, i materiali,  i trend da sviluppare nella Collezione.

Il lavoro di ricerca svolto nelle principali manifestazioni verrà raccontato  attraverso la visione e la presentazione di immagini utili a individuare le tendenze e le ispirazioni più importanti da approfondire nella progettazione del campionario.

“L’obiettivo dell’incontro – spiega Emanuela Contini –  è quello di sintetizzare il lavoro di ricerca svolto dalle aziende in questo periodo. Una sorta di riepilogo, un racconto delle informazioni raccolte durante le fiere, dalla visione delle sfilate, dalle visite ai negozi e dalle selezioni dei materiali, concretizzando le ispirazioni e le tendenze da sviluppare nelle Collezioni. Per l’Autunno-Inverno 2019/20, ancora in primo piano la sostenibilità, che si conferma argomento fondamentale, andando oltre la tendenza della stagione, con la preferenza accordata a fibre naturali e cicli produttivi eco-sostenibili. I materiali giocano con la tattilità, con lavorazioni di superficie, con intrecci esagerati di filati e di colori. I tessuti sono accoglienti, voluminosi, morbidi, mossi, costruiti con lunghe garzature, inserti di filati di ciniglia, vellutati, e sono accoglienti e piacevoli. Le imbottiture e le trapuntature completano la protezione invernale. Non mancheranno i bagliori scintillanti, la  lucentezza sarà ancora importante, con inserti di filati lurex o con spalmature metalliche per i materiali più tecnici. Le nuove tecnologie e le performance dei tessuti da esterno e per lo sport influenzeranno sempre di più le collezioni, senza trascurare le tendenze moda, donando  funzionalità e benessere nella vita quotidiana. Le fantasie e le stampe si ispirano alla natura, al folklore etnico e alle geometrie vintage mixando temi e colori.  Combinazioni di colori vivaci e contrastanti aggiornano plaid e i tartan. I classici maschili e i tweed sono mossi da nuove lavorazioni. I floreali femminili non perdono il loro fascino.

I colori spaziano dai chiari, protettivi e rilassanti, ai caldi e vivaci. I toni del lilla, dal lavanda fino al viola, giocano con i grigi nei chiari e con i marroni nelle gamme più scure, fino al fuxia. I blu vanno dal chiaro polveroso sino ai toni più forti di turchese e di blu profondo per un nuovo tono di  cobalto.  Il rosso è ancora importante, e include una gamma più ampia di toni caldi fino all’arancio e al ruggine. Il marrone è addolcito da un tocco di rosso e diventa scuro fino al bordeaux. I chiari come il beige dorato, crema, grigio e azzurrato illuminano gli scuri. Importante il giallo, che spazia dal miele al senape, fino a toni flou. I verdi richiamano la natura in tutte le sue sfumature.”

L’iniziativa è promossa da Carpi Fashion System – il progetto di valorizzazione delle Aziende del Distretto Moda promosso dalle Associazioni Imprenditoriali del Territorio, CNA, LAPAM-Confartigianato, CONFINDUSTRIA EMILIA e dal Comune di Carpi, con il sostegno di Fondazione CR Carpi.

Per iscriversi c’è tempo fino a lunedì 8 ottobre, inviando una mail a carpi@formodena.it e allegando la scheda di partecipazione debitamente compilata.

Per ulteriori informazioni consultare il sito internet www.carpifashionsystem.it e la pagina Facebook CFS Carpi Fashion System.


var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Un seminario sulle tendenze moda in attesa di MODA MAKERS";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.