Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

CNA Federmoda con ACTE a Texmed

ottobre 5 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Carpi, Eventi, News

E’ in corso a Tunisi  il  Salone TEXMED dedicato al sourcing Euromediterraneo all’abbigliamento, accessori e tessuti. Giunta alla sua 13esima edizione TEXMED inaugurata il 3 ottobre scorso manterrà aperti i battenti per tutta la giornata odierna.

Sono 250 gli espositori, provenienti da Tunisia, Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Egitto e Turchia. Tra le categorie merceologiche presenti, vi sono produttori di abbigliamento prêt-à-porter e maglieria, intimo e mare, jeanswear, casualwear e sportwear, abbigliamento professionale, calzature, tessuti e accessori. Questo appuntamento annuale suscita parecchio interesse fra gli esperti del settore di tutta Europa, attirando buyer, sourcing manager e direttori di produzione. Tra la piccola pattuglia italiana di espositori Tessilgraf. “Siamo alla prima partecipazione – dichiara Fabrizio Burani, export manager della ditta modenese – e notiamo un certo dinamismo, sicuramente questa edizione del salone paga lo stop forzato dello scorso anno dovuto alle trasformazioni avvenute nei Paesi nordafricani, non possiamo quindi dare un giudizio completo ma quello che traspare sono opportunità sia per chi cerca fornitori che per chi viene a proporre accessori”.

In visita a TexMed anche Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda che nella giornata inaugurale del 3 ottobre ha partecipato ad una conferenza promossa da ACTE (Associazione delle Comunità Tessili Europee) sul tema dell’innovazione e della creatività. La conferenza è stata aperta dall’intervento di  Colette Huvenne, Presidente Esecutivo di ACTE e rappresentate delle amministrazioni francesi di Tourcoing e di Lille Metropole che ha presentato l’Associazione e i progetti in corso, Colette Huvenne inoltre ha colto l’occasione per illustrare quella che sarà l’attività del CETI (Centro Europeo per il Tessile Innovativo) che sarà inaugurato il 10 ottobre p.v. a nord di Lille.

Per conto di ACTE è poi intervenuta anche Angela Koder che ha presentato i contenuti del progetto FuturoTextiles.  Antonio Franceschini ha illustrato l’attività di CNA Federmoda sul fronte del sostegno all’innovazione e alla creatività con particolare riferimento all’impegno dell’Associazione verso i giovani. “E’ stata una ulteriore opportunità – ha dichiarato Antonio Franceschini – per  presentare in un contesto internazionale il lavoro che svolgiamo da ventitre anni con Riccione Moda Italia – RMI – Ricerca Moda Innovazione e per dare visibilità al Concorso europeo per giovani stilisti e giovani imprenditori del settore moda che con ACTE abbiamo avviato nel 2011. Una iniziativa che da subito abbiamo inserito all’interno della settimana di RMI e che ne completa lo scenario”. “L’ambizione di questa iniziativa di livello europeo è quella di portare maggiore attenzione verso i settori del tessile, dell’abbigliamento, della pelletteria e delle calzature da parte delle Istituzioni europee. – ha continuato Franceschini – In quest’ultimo anno la Commissione Europea ha rimesso nell’agenda dei lavori la moda, producendo, anche grazie al contributo di un gruppo di lavoro di cui CNA Federmoda e UEAMPE (Associazione Europea delle PMI), la nostra Associazione europea di riferimento, hanno fatto parte, documenti di analisi, studio e proposte per il settore moda. Uno dei temi che abbiamo affrontato, ponendolo al centro dell’attenzione è stato proprio quello legato ai giovani, a come coinvolgerli in questo mondo e come operare per trasferire conoscenze e competenze per non disperdere il grande patrimonio culturale e di saper fare che è insito al settore moda”.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="CNA Federmoda con ACTE a Texmed";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.