Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Da Riccione a Tunisi per rilanciare il dialogo EuroMed

ottobre 8 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Carpi, Eventi, News

Da Riccione a Tunisi per rilanciare il dialogo EuroMed grazie ad ACTE, questo uno degli obiettivi della partecipazione dell’Associazione delle Comunità Tessili Europee a TexMed il Salone del tessile abbigliamento svoltosi a Tunisi dal 3 al 5 ottobre 2012.

Il Concorso europeo per giovani stilisti e giovani imprenditori del settore moda promosso da  ACTE e realizzato in collaborazione con CNA Federmoda è stato un’opportunità per creare un ponte di confronto tra la creatività europea e quella tunisina. Morgan Caux, vincitrice per la sezione giovani designer del Concorso promosso da ACTE, svoltosi per il secondo anno a Riccione nell’ambito della settimana di Riccione Moda Italia – RMI – Ricerca Moda Innovazione ha avuto l’opportunità di sfilare a Tunisi il 4 ottobre u.s. nell’ambito del salone TexMed (vedi immagini in allegato).

“RMI rappresenta una grande piattaforma per la presentazione della creatività in ambito moda espressa da giovani stilisti a livello internazionale. – ha dichiarato Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA FedermodaDal 2011 abbiamo affiancando, al momento di confronto internazionale avviato nel 2000 portando a Riccione diverse esperienze internazionali, il Concorso europeo che ACTE ha lanciato per sostenere i giovani europei che intendono impegnarsi nel settore moda. L’Associazione delle Comunità Tessili Europee ha visto nell’esperienza e nei contenuti di RMI la realtà ideale per supportare la realizzazione dell’iniziativa da loro promossa e questa per noi è stata indubbiamente una ulteriore conferma della validità del lavoro realizzato in questi ventitre anni”.

Colette Huvenne, Presidente Esecutivo di ACTE ha sottolineato il valore e l’importanza di rilanciare il dialogo euromediterraneo, un confronto che in questi ultimi anni è stato rallentato a causa di problematiche internazionali di vario tipo, dalla situazione di crisi economica globale agli avvenimenti poltico-sociali che hanno insistito nell’aera dei Paesi della sponda sud del Meiterraneo. “Ma proprio questi elementi devono spingerci a riprendere in maniera convinta il confronto EU-MED al fine di creare condizioni di vantaggio per le comunità economiche del bacino”.

La missione di ACTE e CNA Federmoda a Tunisi si è realizzata a seguito della visita Samir Ben Abdallah, Presidente della tunisina CSNFL (Chambre Syndacale Nationale des Fabricants de Lingerie) nel luglio scorso a Riccione per seguire Riccione Moda Italia. In quella occasione Samir Ben Abdallah ha offerto la possibilità ai vincitori del Concorso europeo promosso da ACTE di sfilare a TexMed e ha rilanciato la necessità di approfondire le opportunità di un confronto che tenga anche conto di percorsi storici che hanno visto spesso l’intersecarsi delle esperienze.

“CNA Federmoda si impegnerà fin dalle prossime settimane per costruire un importante momento di confronto euromediterraneo sul tessile, abbigliamento calzature, un confronto che tenga conto delle tradizioni, delle qualità, delle competenze e delle capacità produttive presenti sulle due sponde del Mediterraneo e che non trascuri la possibilità di dare ai giovani delle due aree la possibilità di conoscersi meglio e di scambiare esperienze”. – ha chiosato Antonio Franceschini.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Da Riccione a Tunisi per rilanciare il dialogo EuroMed";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.