Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

DENIM by Premiere Vision non conosce la crisi

dicembre 5 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, Eventi, News, Prato

Non sono necessarie ulteriori conferme: in pochi anni, il salone Denim by Première Vision è diventato il luogo d’incontri privilegiato di tutti coloro che contano e vogliono avere un ruolo nella community del denim. Il 28 e 29 novembre scorso presso la Halle Freyssinet di Parigi, Denim by Première Vision ha definitivamente confermato il suo ruolo di appuntamento internazionale di riferimento per i professionisti del denim con una 11esima edizione che ha registrato un grande successo.

Con un’atmosfera molto “Home Made” che richiamava il tema generale scelto per la stagione Primavera/ Estate 2014, presentata da 87 espositori (+7% rispetto a dicembre 2011) – tessitori, confezionisti, esperti di delavaggio, di finissaggio e produttori di accessori – provenienti da 19 paesi hanno proposto un’offerta completa e di alta qualità del denim. Le opinioni sono unanimi: durante due giorni, 2 676 visitatori hanno potuto lavorare in un ambiente “sempre più positivo e caloroso”. Con un’affluenza in aumento del 5% rispetto a novembre 2011, questa edizione è stata la più visitata dalla creazione del salone nel 2007.

Ma la quantità non è tutto. Si nota soprattutto la qualità incontestabile dei visitatori: i marchi premium esperti del denim (7 for all Mankind, Marithé + François Girbaud, Pepe Jeans, G-Star, Citizens of Humanity, J Brand, Diesel, Guess, Replay, Mustang, Closed, Ernest Swen, Jack and Jones…), i marchi storici (Levi’s, Tommy Hilfiger, Wrangler, Lee…), i marchi di moda e le insegne (Celio, Zara, Sandro, Mango, Massimo Dutti, H&M, Hugo Boss, Esprit, Top Shop, All Saints …), i grandi nomi del lusso alla ricerca di prodotti più ricercati (Balenciaga, Karl Lagerfeld, Alexander McQueen, Gucci, Valentino, Berluti…) erano presenti e rappresentati dai compratori e dai responsabili.

Una cosa è certa: i maggiori protagonisti della filiera del jeans e i più importanti personaggi del settore erano presenti! Il 70% dei visitatori è rappresentato da internazionali che si sono recati a Parigi. Principalmente provenienti dall’Europa occidentale – si registra un aumento significativo del Regno Unito e della Germania, i visitatori provenienti dal Nord Europa sono sempre più numerosi. Questi mercati specialisti nel segmento denim premium registrano anch’essi un aumento significativo dell’8% (top 10), i Paesi Bassi registrano un aumento del 20%! Ma il numero stabile di visitatori dell’Europa del Sud, Italia in testa, seguita dalla Spagna che aumenta del 6%, è la conferma che il salone mantiene una grande forza d’attrazione nonostante un clima economico instabile e difficile. Oltre Oceano si registra una presenza notevole degli Stati Uniti i cui visitatori si collocano tra i protagonisti e i personaggi più prestigiosi del mondo del denim. Sempre dinamica la Turchia con un aumento del 31%. Questo successo crescente non è insignificante. E’ grazie alla ricchezza della sua offerta, alla sua atmosfera accogliente, alla sua scenografia originale e adatta alle attese di un mercato così particolare come il jeanswear, che Denim by Première Vision è riuscito a imporsi come uno degli eventi leader del settore. Perché Denim by Première Vision, è prima di tutto un’offerta di qualità. La selezione rigorosa degli espositori, una scenografia appropriata e dei prodotti di alta qualità, innovativi e creativi, sono stati ancora una volta le chiavi del successo del salone.

Questa stagione, gli espositori hanno ampliato la loro offerta, più diversificata e con collezioni sempre più ricche. Il loro lavoro sulla ricerca e l’innovazione, come per esempio le mischie di fibre (cotone e rayon o Tencel per un aspetto brillante dalle mani seriche; tele bi stretch per effetti ultra modellati inediti) o nuovi processi di riciclaggio e di fabbricazione più ecologici (riciclaggio di bottiglie di birra in plastica da Cone Denim oppure risparmio d’acqua per Tavex), la loro creatività estrema (nuovi tagli, nuovi lavaggi, tinte arricchite, maggiore accessorizzazione o stampe declinate con molteplici trattamenti) sono stati le carte vincenti di questa edizione.

Un’altra volta, l’influenza della moda sul denim si respira e diventa una tendenza di fondo. Sin dall’ingresso del salone si respirava la creatività e la ricchezza delle proposte. Attraversando la galleria, il visitatore poteva scoprire lo spirito “Home Made” della stagione grazie alla personalizzazione e creazione, ai dettagli neo vintage o contemporanei, alle innovazioni tecnologiche o le realtà ecologiche. Un vero viaggio in tre universi principali: Eclectic (cura del dettaglio e della distinzione). Good Memories (neo/soft-vintage) e Addicted (mischie e ricerche tecnologiche).

Altra carta vincente molto apprezzata dai visitatori: la scenografia originale e scatenata del salone. Ogni espositore ha potuto raddoppiare lo sforzo nella personalizzazione del suo stand e appropriarsi dell’evento, aggiungendo colore e fantasia a un’atmosfera generale molto conviviale e un’energia più che positiva. Benefico momento d’incontro, Denim by Première Vision ha saputo sviluppare degli eventi che sottolineano ogni edizione e rafforzano le sinergie e gli scambi. La sessione di novembre ha riunito i visitatori intorno a diversi happening e conferenze:

• Presentazione ITV, in collaborazione con ECOYAA e INVISTA, del nuovo processo Wine-Tex® di tintura del denim con il vino;

• Presentazione da ISKO e INVISTA (2) della nuova linea innovativa del denim ultra comfort e tecnologico di GEOX. BLUEGOEX, presso lo spazio Up to Denim;

• Autografo del libro “de la pierre à la lumière” da parte di François Girbaud (3) in occasione della sua pubblicazione.

… Senza dimenticare l’ormai celebre (e memorabile) Happy Hour di mercoledì sera!

Possiamo affermare che un’11esima edizione notevole e molto apprezzata si è appena conclusa! Denim by Première Vision ha dimostrato nuovamente la sua specificità e la sua attrattiva all’interno di un mercato denim dai codici ben particolari. Forte delle sue edizioni parigine, Denim by Première Vision si è trasferito anche a Shanghai nell’ottobre scorso. Il successo immediato riscosso dimostra che questo concetto unico non ha frontiere e che ha saputo trovare le condizioni necessarie per riunire la community del denim. Appuntamento a marzo 2013 s Shanghai, poi il 22 e 23 maggio 2013 a Parigi per due nuove edizioni di denim assoluto!

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="DENIM by Premiere Vision non conosce la crisi";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.